Design team: Architrend Architecture
Co-design team: Arch. Daniela Bartolotta, Ing. Maurizio Tumino
Location: Ragusa Ibla
Client: Private
Photo: Umberto Agnello

PREMIO RI.U.SO. 05 Marzo 2017

NUOVI SCENARI URBANI Luglio 2015
ARTHITECTURAL Dicembre 2012
IL PROGETTO DELLA MEMORIA Dicembre 2012
GIORNALE DELL'ARCHITETTURA Lug/Ago 2007
EDILIZIA E TERRITORIO Marzo 2007
ARCHITETTURA CONTEMPORANEA IN SICILIA 2007

MOSTRA DARC ARCHITETTURE RECENTI IN SICILIA Marzo/Aprile 2008


The expansion of the Ibleo Garden, a public park, is located in the historical centre of Ragusa Ibla
(declared a World Heritage Site in 2003). In this area a complex of buildings was built in the 50's to contain
an electricity station, abandoned in the 80's. The project is the completion of a single and unified project
involving two adjacent areas: the area of pine forest and the area of the former electricity station.

L’intervento di ampliamento del Giardino Ibleo rappresenta la realizzazione di un progetto contemporaneo
all’interno di un’area storica e di un centro urbano dichiarato dall’Unesco uno dei siti insieme alle altre città
della Sicilia Sud-Orientale, meritevole di salvaguardia in quanto bene dell’umanità.
In quest’area era stato costruito negli anni 50 un complesso di edifici adibiti a contenere gli impianti di una
centrale enel, dismessa negli anni 80. L’intervento costituisce una prima fase di un progetto complessivo e
unitario che riguarda le due aree adiacenti. L’area della pineta e l’area dell’ex centrale Enel.

The two projects are a complex where contemporary architecture holds a close dialogue with the reality,
stimulating a system that retrieves a space lost by the construction of the plant. The large courtyard, also called
"square of the sculptures", is the most important core of the project and it is conceived as a space for
meeting and exhibition of outdoor sculptures.

I due interventi costituiscono un complesso unitario dove l’architettura contemporanea attua un dialogo
serrato con le preesistenze, stimolando un sistema di relazioni che recupera una spazialità che era andata perduta
con la costruzione della centrale. La grande corte definita “Delle Sculture”, pensata come spazio di aggregazione
e di esposizione di sculture all’aperto, costituisce il nucleo più importante del progetto.

An architectural linear system  gravitates around the court and characterizes this; a building housing is located
on the west side, leaning against the existing homes and housing the new toilets and a tourist information office.

Attorno alla corte gravitano e la caratterizzano, un sistema architettonico lineare con a ovest addossato alle case
esistenti un edificio sede dei nuovi servizi igienici e di un office information.

Architrend Architecture - Via Padre G. Tumino, 23 - Ragusa (RG) - Tel.: +39 0932.652661 - Tel.: +39 0932.256873 - Email: [email protected] - P. IVA: 00833530884