Design team: Architrend Architecture
Location:  Ragusa
Client:  Private
Photo: Moreno Maggi

Progetto pubblicato su:

dentroCASA Gennaio 2015
ddn n°208 Dicembre 2014
THE PLAN - PANORAMA ITALIANO VOL.2 2014
RAUM UND WOHNEN Aprile Maggio 2014
DESIGNing ARCHITECTURE Luglio 2013
CASE & STILI Marzo 2013
VILLAS n°85 Febbraio 2013
PURE LUXURY: WORLD'S BEST HOUSES: 100 GREAT HOUSES Ottobre 2012
THE PLAN - PANORAMA 3 Ottobre 2012
ARTHITECTURAL 27 Luglio 2012 
VILLA ARCHITECTURE + DESIGN Maggio 2012
H.O.M.E. MAGAZINE Aprile 2012
HOMEDSGN Gennaio 2012
CONTEMPORIST Gennaio 2012
VILLA AND NEW VIEWS Novembre 2011
1000 X EUROPEAN ARCHITECTURE 2011
ARCHILENTA Luglio 2011
EUROPACONCORSI Giugno 2011
ATCASA Aprile 2011
ARCHDAILY Marzo 2011
AECCAFE Marzo 2011
ARCHELLO Marzo 2011
ARCHITETTURE CONTEMPORANEE SICILIA Febbraio 2011

Progetto menzionato PREMIO REGIONALE DI ARCHITETTURA IN/ARCH ANCE SICILIA 2014
Progetto vincitore PREMIO DI ARCHITETTURA ANCE CATANIA 2011

The villa is located in a suburban area within a residential area. The research project its own identity through
the creation of simple volumes and divided between them. The contrast between the large windows and dark surfaces
of the ground floor, lava stone, and the white walls of the first floor makes the construction to be suspended and light.
At the ground floor windows open onto the garden are opposed to the first floor cantilevered walls consist of sliding
panels in vertical profiles of aluminum, which act as a sunscreen, and at the same time clearly characterize the villa.

La villa è ubicata in una zona periferica all’interno di una lottizzazione residenziale. Il progetto ricerca
una propria identità attraverso la realizzazione di volumi semplici e articolati tra di loro. Il contrasto tra le superfici scure
del piano terra e le bianche pareti del piano primo alleggerisce la costruzione. Alle vetrate del piano terra aperte verso
il giardino si contrappone al piano primo una parete sospesa costituita da fasce di lamiera di alluminio, che funge
da frangisole, e allo stesso tempo caratterizza fortemente la villa.

You arrive at the villa by a path paved with lava through the front garden, a steel roof with a dramatic change in the
pathway and protects at the same time introduces an element which projects outside the main facade of the building.
The angle on the roof of the villa entrance is a wall covered in lava rock cleft and contains a cut corner, a window onto
the living room. The opposite edge is instead of glass and turns on the side elevation along the length of your stay
with sliding glass doors to the garden that interact with the outside world in absolute transparency.

Si arriva all’ingresso della villa tramite un percorso pavimentato in pietra lavica attraversando il giardino antistante;
una pensilina in acciaio con un forte sbalzo protegge tale percorso e allo stesso tempo introduce un elemento
che proietta all’esterno il prospetto principale della costruzione. L’angolo della villa sulla pensilina d’ingresso è un
muro rivestito
in pietra lavica a spacco e contiene un taglio angolare, una finestra sul soggiorno. Lo spigolo opposto è
invece in vetro e rigira sul prospetto laterale per tutta la lunghezza del soggiorno con le vetrate scorrevoli sul
giardino che dialogano con l’esterno in assoluta trasparenza.

 

The outdoor area of the garden is designed as a natural extension of living inside, some particular points of view
are indicated by the palm rest is a smooth surface with grass. The outer fence is made up of a wall covered with
slabs of lava blaze eye of partridge, the coating is continuous and about the gate and pedestrian gate on the driveway,
making it completely homogeneous fence line, lifted from the ground through a collection at the base of the wall.

Lo spazio esterno del giardino è pensato come un naturale prolungamento del living interno,
alcuni punti di vista particolari sono segnalati da palmizi il resto è una superficie omogenea a prato.
La recinzione esterna è costituita da un muro rivestito in lastre di pietra lavica fiammata ad occhio di pernice,
il rivestimento è continuo pure sul cancelletto pedonale e sul cancello carrabile, rendendo completamente
omogenea la linea di recinzione, sollevata da terra attraverso un incasso alla base del muro.

On the back on the ground floor front is more solid, a stone wall, alternating with a white plaster wall in the middle,
the window of the bedroom is like a cutting height on the wall. Neat, precise, sharp. Upstairs, the pace becomes
more dense, formed by the close of the boards of the jokes that sunscreens dematerialize the volume of the first floor,
glazed sbalzante corner of the room, supported by circular columns placed inside to the rear.
The functions are distributed in a pattern fluid, the large living room has a central patio glass illuminated from above,
with a palm tree in the middle: the green led inside the house.

Sul retro al piano terra la facciata è più solida; un muro in pietra si alterna a un muro con intonaco bianco, al centro,
la vetrata della camera da letto è come un taglio a tutt’altezza sul muro. Linee nette, precise, taglienti.
Sopra la musica cambia, il ritmo si fa più serrato, costituito dalle battute ravvicinate dei listelli dei
frangisole che smaterializzano il volume del piano primo, sbalzante sull’angolo vetrato del soggiorno,
sostenuto dalle colonne poste all’interno in posizione arretrata. Le funzioni sono distribuite secondo uno schema fluido,
l’ampio soggiorno presenta al centro un piccolo patio vetrato illuminato dall’alto,
con al centro una palma: il verde portato all’interno dell’abitazione.

The villa, through its surfaces with sharp contemporary stands out from the building surrounding rigor
by establishing an anomaly, a short space.
We like to think that our project is not in conflict with the environment and the landscape, but the banal existing building.

La villa, attraverso le sue superfici contemporanee si distacca con nitido rigore dall’edilizia circostante,
instaurando un’anomalia, un cortocircuito spaziale. Ci piace pensare che non è il nostro progetto in
contrasto con l’ambiente e il paesaggio, ma la banale edilizia esistente.

Piano terra


Piano primo